Stoddard e Moffat i fondatori di Schiit hanno recentemente suscitato molte polemiche sulla loro posizione in merito alla carenza di tubi e su come il produttore intende affrontarla; il conflitto in Ucraina ha causato scompiglio riguardo a fornitori specifici, produttori e rendendo difficile la reperibilità di alcuni tubi, il che significa che i prezzi in generale sono aumentati molto! I prodotti fabbricati in Russia non vengono importati negli Stati Uniti o nell’UE come parte delle sanzioni ed il magazzino a disposizione dei fornitori si sta oramai esaurendo.

Malgrado tutto Schiit ha presentato in anteprima il suo prossimo amplificatore e preamplificatore per cuffie modello Lyr+; il primo e unico prodotto valvolare che passa senza soluzione di continuità da tubo e stato solido, per la completa libertà di esplorare i il suono dei tubi o scegliere di bypassarlo.

Oltre a questa Fusion Architecture™ valvolare a stato solido, Lyr+ è il prodotto desktop di Schiit tecnologicamente più avanzato di sempre, dotato di controllo del volume a scala di relè, controllo e supervisione a microprocessore e telecomando.

Lo Schiit Audio Lyr+ dovrebbe essere disponibile negli usa in 4-6 settimane, con un prezzo indicativo di 599 dollari senza tubo oppure 699 dollari con un tubo di tipo 6SN7 premium selezionato.

“Abbiamo già offerto alternative alle valvole”, ha affermato Jason Stoddard, co-fondatore di Schiit e responsabile dello sviluppo analogico. “Freya+ ha uno stadio buffer a stato solido completamente separato che puoi selezionare. Inoltre, puoi scegliere i nostri tubi di ricambio LISTT a stato solido. Ma Lyr+ è il primo prodotto che fonde completamente sia il tubo che lo stato solido, nella stessa topologia, e ti consente di passare da uno all’altro senza soluzione di continuità”.

Con Lyr+, non c’è bisogno di un tubo. Lascia la valvola fuori (e copri la presa della valvola con il coperchio in dotazione), ed è un amplificatore e preamplificatore per cuffie a stato solido estremamente capace, che fornisce un’uscita RMS da 6 W per canale su 32 ohm dall’esclusivo stadio di uscita Continuity di Schiit.

Il volume è gestito con un attenuatore a relè discreto, per un perfetto abbinamento dei canali dal basso verso l’alto. Un microprocessore controlla tutti i punti operativi, compresi corrente e CC, per proteggere le cuffie più costose.

Puoi anche scegliere di collegare un tubo; il Lyr+ passa alla modalità ibrida a valvole e funziona con le valvole 6SN7 di nuova produzione e NOS. I tubi sono azionati delicatamente, con punti operativi conservativi e riscaldatori CC per una lunga durata. Inoltre si può passare dalla modalità valvolare a quella a stato solido e confrontare le prestazioni.

“Lyr+ è assolutamente unico”, ha affermato Stoddard. “È l’unico amplificatore che commuta le valvole per i MOSFET a svuotamento in tempo reale, internamente, preservando la topologia delle valvole. Gli stadi a stato solido e a valvole sono esattamente gli stessi, con l’eccezione di ciò che rende il gain-tube o MOSFET”.

Questa Fusion Architecture è il risultato di due anni di ricerca e sviluppo presso Schiit, inclusi più prototipi, stress test e cicli di valutazione sia oggettiva che soggettiva. Con Fusion Architecture, Lyr+ offre ai proprietari un modo per sperimentare le valvole, pur avendo sempre un backup a stato solido.

Di Luca Tommolini

Giornalista tecnico per anni sulle principali riviste di Hi Fi ed Hi Fi Car, dal 2016 ho creato questo sito personale per parlare della tecnologia che mi piace e di qualche altro argomento...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: