Canon, in qualità di partner culturale, prende parte al progetto dedicato alla fotografia che la Val di Sole ha scelto per l’estate 2022. “Uomini e montagne” è il tema centrale dell’iniziativa che coinvolge i più importanti fotografi a livello mondiale che fanno parte della rinomata Agenzia Magnum Photos.

Nell’ambito di questa iniziativa, che intende valorizzare il patrimonio naturale e umano della Val di Sole attraverso lo sguardo dei grandi fotografi per raccontare da diversi punti di vista le storie, le tradizioni e le visioni per il futuro, si inserisce il lavoro dal titolo “Il Sentiero della Fotografia” a cura del fotografo Jérôme Sessini, membro dal 2016 dell’Agenzia Magnum Photos e Canon Ambassador. La scelta di Sessini non è casuale. “Sono nato e cresciuto nell’est della Francia, nel dipartimento di Vosges, un luogo montano. Ho iniziato da autodidatta a vent’anni fotografando i paesaggi e le persone delle mie terre”, ha spiegato il fotografo.

Il Sentiero della Fotografia rappresenta un progetto unico nel suo genere dove un fotografo interpreta, con la propria sensibilità, un territorio e le sue genti per offrire a tutti queste immagini d’autore esposte outdoor in un percorso fruibile fino all’arrivo dell’inverno e immerso in uno scenario unico per la bellezza naturalistica. Una proposta non solo per gli amanti della montagna e gli appassionati della fotografia, ma per tutti coloro che hanno interesse nell’osservare, riflettere e interpretare la realtà che ci circonda attraverso il linguaggio universale delle immagini. Una visione che si sposa perfettamente con la filosofia Canon.

Il Sentiero sarà individuabile grazie a mappe realizzate per l’occasione e al sito  www.ilsentierodellafotografia.eu che offrirà anche materiali extra per approfondire il progetto. Le fotografie di Sessini, quasi tutte in bianco e nero, offrono una nuova lettura di queste montagne. Foto non urlate e appariscenti, ma silenziose che cercano di entrare in sintonia con la sostanza del vivere in alta quota per accompagnare le persone a leggere in maniera più intima le montagne che amano.

Il Sentiero della Fotografia di Jérôme Sessini è curato da Marco Minuz. Il progetto è realizzato da Suazes con Magnum Photos insieme al Castello del Buonconsiglio, monumenti e collezioni provinciali, con il supporto del Parco Nazionale dello Stelvio. Promosso dall’Azienda per il Turismo delle Valli di Sole, Peio e Rabbi, dai comuni della Val di Sole con il patrocinio della Provincia Autonoma di Trento.

Il curatore del progetto Marco Minuz: “L’intento di questo progetto non è solo quello di leggere un territorio sotto nuovi punti di vista, ma favorire, negli stessi contesti dove sono nate le fotografie, un’educazione al vedere, all’osservare e a riflettere sul valore del vivere in montagna e riflettere sulle sfide di questi territori. Il lavoro di Jerome, così silenzioso, s’integra perfettamente nel contesto montano e favorisce consapevolezza dei luoghi”.

Luciano Rizzi, presidente della APT Val di Sole, promotore del progetto: “Il Sentiero della fotografia rappresenta un progetto innovativo che incarna perfettamente il nostro impegno per rendere la cultura elemento strategico per lo sviluppo del nostro turismo; prende avvio il più alto percorso espositivo open air mai realizzato dedicato alla fotografia che coinvolge le comunità del nostro territorio”.

Jérôme Sessini: “Questo lavoro in Val di Sole mi ha permesso di lavorare in un contesto che è parte integrante della mia vita e che conosco bene. La forza e il silenzio delle montagne. Ha rappresentato un vero e proprio ritorno alle origini”.

Paolo Tedeschi, Head of Communications and Sustainability di Canon Italia: “Partecipare a questo progetto in veste di Partner Culturale rientra pienamente negli obiettivi di Canon in termini di sostenibilità e rispecchia la volontà del nostro brand di farsi promotore di cultura nella più ampia accezione del termine e, nello specifico, della cultura fotografica.” Prosegue: “Il Sentiero della Fotografia” con la preziosa partecipazione del nostro Ambassador Jérôme Sessini, è un’iniziativa che, attraverso la celebrazione della fotografia e del racconto visivo, permette di narrare la storia, i cambiamenti sociali e la realtà di un territorio straordinario, utilizzando al meglio il potere e il linguaggio universale dell’imaging”.

Di Luca Tommolini

Giornalista tecnico per anni sulle principali riviste di Hi Fi ed Hi Fi Car, dal 2016 ho creato questo sito personale per parlare della tecnologia che mi piace e di qualche altro argomento...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: