B&O toglie il velo e presenta gli altoparlanti wireless adattivi Beolab 28


Bang & Olufsen ha presentato i suoi nuovi altoparlanti wireless, tra i più avanzati fino ad oggi. Le “torri” Beolab 28 possono lavorare poggiate in terra col proprio piedistallo oppure essere montate su una parete. Le caratterizza una copertura che all’accensione/spegnimento si apre e chiude come fosse una tenda scorrevole.

“Beolab 28 è il nostro diffusore connesso più avanzato fino ad oggi realizzato, fornisce un suono potente e opzioni di posizionamento flessibili grazie alla sua forma sottile e all’ingombro ridotto”, ha affermato Christoffer Poulsen. “Beolab 28 include funzionalità di streaming e connettività wireless all’avanguardia che ti consentono di ascoltare la tua musica esattamente come desideri”.

La coppia di altoparlanti Beolab 28 è alto 137 cm se posizionato sul pavimento. La base ha un diametro di 25,3 cm, mentre la colonna principale ha un diametro di 12,1 cm. Una forma che ne favorisce il facile ed elegante posizionamento in ambiente. Esiste la possibilità anche di montaggio a parete con una apposita staffa.

Ogni diffusore è dotato di un subwoofer da 6,5 ​​pollici personalizzato e collocato nella base conica con orientamento verso il pavimento o la parete (secondo installazione). Il corpo tubolare ospita un driver full-range da 3 pollici rivolto in avanti, con un altro a sinistra e uno in più a destra, e anche un tweeter da 1 pollice che si trova invece nella parte anteriore. Il subwoofer è pilotato da un amplificatore di potenza in classe D da 225 W, mentre gli altoparlanti full-range e il tweeter hanno ciascuno un amplificatore dedicato in classe D da 100 W.

Uno specifico condotto posto davanti ai trasduttori, controlla l’ampiezza di emissione dell’altoparlante e può essere impostato per un orientamento frontale, oppure può essere impostato per disperdere il suono tutt’intorno. La particolare forma, questa aletta di orientamento del suono ed un circuito dedicato, permettono al diffusore B&O di ottenere una emissione regolare su tutto lo spettro udibile e soprattutto una scena stabile e centrata che non risente del posizionamento in ambiente.

Gli altoparlanti possono sincronizzarsi tra loro attraverso un elaboratore a 24 bit/48 kHz in pochi secondi e la configurazione sarà subito compatibile con Beolink Multiroom che riceve i dati direttamente dall’elettronica integrata nei diffusori (funzione disponibile con un successivo aggiornamento del software di gestione). Gli altoparlanti possono essere accoppiati anche a una TV B&O, utilizzando le tecnologie Powerlink o Wirless Powerlink, e sono anche compatibili con hardware certificato WiSA (che utilizza la banda a 5,2-5,8 GHz per una trasmissione wireless senza interferenze e a bassa latenza audio).

Bluetooth 5.0 e Wi-Fi 802.11ac soddisfano la connettività wireless, con Chromecast integrato e supporto anche per Airplay 2 e Spotify Connect. Ci sono due porte Ethernet, insieme a USB-C e linea ottica/analogica, e c’è anche anche una sezione radio B&O. Gli altoparlanti sono già predisposti per il nuovo modulo di connettività di B&O, che rende la configurazione a prova di futuro consentendo l’installazione di un modulo aggiornato se e quando l’attuale tecnologia di streaming diventerà obsoleta.

I Boeolab 28 possono essere realizzati con varie finiture in alluminio anodizzato (argento, nero o bronzo), le coperture degli altoparlanti possono essere in tessuto o legno. Quelle che abbiamo sopra definito come “tende” non solo si aprono quando gli altoparlanti sono accesi, ma cambiano anche posizione a seconda del tipo di emissione sonora selezionata. Un’interfaccia utente abilitata al tocco, posta nella parte alta del diffusore può essere utilizzata per controllare la riproduzione e il volume e si illumina quando i sensori di prossimità rilevano qualcuno che si avvicina.

I possessori di apparecchiature B&O non si sorprenderanno nel sapere che i Beolab 28 sono costosi, davvero costosi. La versione in tessuto ha un prezzo al dettaglio consigliato negli USA di $ 14.750, mentre la versione in legno arriva a $ 16.500.  A nostro giudizio si tratta di un prodotto il cui prezzo non è giustificato ne dal nome, ne dal design, ne dalle caratteristiche tecniche…

0
Luca Tommolini

Giornalista tecnico per anni sulle principali riviste di Hi Fi ed Hi Fi Car, dal 2016 ho creato questo sito personale per parlare della tecnologia che mi piace e di qualche altro argomento...

Potrebbe interessarti anche...

Comments are closed here.

La Nostra WebRadio Preferita

Ciao Amico mio

Tanto ti fui fedele o mio padrone / tanto t’ho amato e t’ho voluto bene / che son felice in questa eterna cuccia / come a dormir tra le tue care braccia…

AGI – Agenzia Stampa

RSS Notizie italia

Archivio Articoli

Statistiche OdS

  • 132.811 visualizzazioni da quando siamo on line...