QOBUZ, la piattaforma di streaming da oggi disponibile in 6 nuovi Paesi


Qobuz, la piattaforma francese per lo streaming e il download di musica in alta definizione, disponibile in Italia dal 2017, conferma le sue ambizioni internazionali e annuncia che aprirà in sei nuovi paesi: Australia, Nuova Zelanda, Svezia, Norvegia, Danimarca e Finlandia. Milioni di amanti della musica e audiofili avranno ora accesso alle offerte esclusive di Qobuz: una qualità audio impareggiabile e contenuti editoriali esclusivi curati da esperti in carne e ossa.

Qobuz, pioniera dello streaming e del download di musica in alta qualità

Pioniera del suono in alta definizione fin dalla sua nascita, Qobuz è da oggi presente in 18 paesi. I 6 nuovi paesi, mercati promettenti in cui lo streaming è in piena crescita, si aggiungono così alla Francia (dove è nata la piattaforma), Regno Unito, Irlanda, Germania, Austria, Spagna, Italia, Belgio, Svizzera, Lussemburgo, Paesi Bassi, nonché Stati Uniti (dal 2019).

Oltre 70 milioni di brani e mezzo milione di articoli

Qobuz è nata con l’obiettivo di fornire a tutti gli amanti della musica e agli audiofili un’esperienza musicale basata su una qualità audio eccellente con contenuti di ineguagliabile ricchezza. La libreria musicale di Qobuz contiene attualmente oltre 70 milioni di brani, con il più vasto catalogo in qualità Hi-Res 24-bit al mondo. Qobuz fornisce anche oltre mezzo milione di articoli: biografie, libretti musicali, recensioni di album e interviste, creati e selezionati da un team di esperti. Vera risorsa culturale, Qobuz propone un’offerta unica e all’avanguardia per (ri)scoprire artisti iconici, così come giovani talenti con diversi stili musicali, sia nazionali che internazionali.

Georges Fornay, AD di Qobuz

In occasione di questa nuova espansione di Qobuz, la redazione ha introdotto oltre 100 nuove playlist con artisti locali dei nuovi territori, disponibili per gli abbonati di tutto il mondo.

“La nostra ambizione è rendere Qobuz il punto di riferimento globale dello streaming e download d’alta qualità – è il commento di Georges Fornay, AD di Qobuz – Oggi siamo lieti di portare la nostra offerta nei mercati in cui esiste e cresce l’aspettativa di un servizio esclusivo come il nostro. Molto più che un semplice servizio di streaming che offre musica per il consumo estemporaneo, Qobuz mira a riportare la musica al suo vero valore, offrendo ai suoi abbonati il meglio di essa. In mercati maturi come Australia, Nuova Zelanda e Nord Europa, queste nuove sedi sono altamente strategiche per Qobuz nel contesto della nostra espansione internazionale”.

0
Luca Tommolini

Giornalista tecnico per anni sulle principali riviste di Hi Fi ed Hi Fi Car, dal 2016 ho creato questo sito personale per parlare della tecnologia che mi piace e di qualche altro argomento...

Potrebbe interessarti anche...

Comments are closed here.

La Nostra WebRadio Preferita

Ciao Amico mio

Tanto ti fui fedele o mio padrone / tanto t’ho amato e t’ho voluto bene / che son felice in questa eterna cuccia / come a dormir tra le tue care braccia…

AGI – Agenzia Stampa

RSS Notizie italia

Archivio Articoli

Statistiche OdS

  • 132.834 visualizzazioni da quando siamo on line...