Patrizia Laquidara “Cantautrice Scalza” e la sua campagna crowdfounding su Musicaraiser


È nato tutto così.

Siamo partiti da Catania con una 127 gialla. Per arrivare a Vicenza dopo un giorno e mezzo di viaggio. Abbiamo lasciato i nonni paterni, il mio cagnolino, le mattine al mercato del pesce per mano della mamma, le urla dei pescatori, le canzoni a squarciagola dietro i bancali. È ciò che ricordo dei miei primi tre anni.

All’arrivo, mio padre aveva una camicia bianca, aperta sul petto, e un’aria triste. Non capivo nulla della lingua di quella nuova terra e per un anno intero ho balbettato. Ma mi piaceva cantare.

Stavo ore rintanata nello sgabuzzino, a immaginare i mondi dove sarei andata, a sussurrare le cose che avrei detto, a incantarmi. In questo modo ho sempre sognato e sempre viaggiato. Da bambina, da adolescente e da giovane donna.

Ma soprattutto ho sempre cantato. In bagno, davanti allo specchio, in camera. Vinili, musicassette, poster, musica. È ciò che ricordo della mia stanza di adolescente.

Molto tempo dopo, nel cuore di una notte, mi sono svegliata. Nel buio ho capito che avevo bisogno di qualcosa. Un atto di coraggio. Così ho lasciato il mio lavoro sicuro e sono partita. Molto leggera. Me stessa, tanta incoscienza e la mia voce.

Non ho mai avuto paura. Dentro al petto c’era qualcosa di tanto luminoso.

Gli amici e lettori di AudioCarStereo ed AudioReview la ricordano per il bel disco registrato per l’etichetta AudioRecords nel 2001 (Para Voce Querido Caé il titolo inserito nella collana The Classics), forse quello che può essere considerato il disco di lancio dell’artista catanese. Prima di quel disco, varie esperienze con il gruppo Hotel Rif, poi sola puntando molto sulla musica brasiliana. Nel 1999 incide la canzone “Stella nascente” nell’album Canzoni per Ornella Vanoni e Mario Lavezzi e nel 2003 partecipa al Festival di Sanremo nella sezione giovani con la canzone “Lividi e fiori”, scritta insieme a Bungaro, la quale si aggiudica il Premio Mia Martini della Critica e il premio Alex Baroni per la miglior interpretazione.

Oggi è su Musicraiser con una campagna di crowdfounding per finanziare un proprio progetto che la vuole libera dai legacci dello show business.

Per aderire o semplicemente per saperne di più, seguite la sua campagnia di raccolta fondi su Musicraiser.

Luca Tommolini

Giornalista tecnico per anni sulle principali riviste di Hi Fi ed Hi Fi Car, dal 2016 ho creato questo sito personale per parlare della tecnologia che mi piace e di qualche altro argomento...

Potrebbe interessarti anche...

Comments are closed here.

La Nostra WebRadio Preferita

Ciao Amico mio

Tanto ti fui fedele o mio padrone / tanto t’ho amato e t’ho voluto bene / che son felice in questa eterna cuccia / come a dormir tra le tue care braccia…

AGI – Agenzia Stampa

RSS Notizie italia

Archivio Articoli

Statistiche OdS

  • 147.111 visualizzazioni da quando siamo on line...