Dopo aver presentato il suo monocolo intelligente Air Glass durante il primo giorno degli Oppo Days ora tocca allo sfidante del Samsung Galaxy Fold! Il piegevole di Oppo si chiama “Find N” ed è un po’ più compatto dell’ammiraglia Samsung e vanta prestazioni eccellenti grazie al processore Snapdragon 888, cinque fotocamere e una batteria che dura tutto il giorno.

Rivelato il secondo giorno della convention annuale Inno Day di Oppo e segnalato come il risultato di quattro anni di ricerca e sviluppo, tra cui sei generazioni di prototipi, il primo smartphone pieghevole di punta dell’azienda sembra disporre di tutte le carte giuste per avere successo.

Quando è aperto il Find N mostra un display AMOLED da 7,1 pollici con un rapporto di aspetto pari a 8,4:9, frequenza di aggiornamento di 120 Hz e risoluzione di 1.792 x 1.920 (370 ppi). Oppo dichiara che il suo display dispone di uno strato di vetro ultrasottile Flexion da 0,03 mm che è stato testato per resistere a oltre 200.000 chiusure/aperture testato da TUV Rheinland, con la cerniera progettata per offrire “una piega minima che è fino all’80% meno evidente rispetto ad altri dispositivi.”

È stato introdotto anche un nuovo supporto per i gesti, in cui gli utenti possono far scorrere due dita al centro del display per attivare la modalità schermo diviso, ad esempio, o pizzicare con quattro dita per creare una finestra mobile. Altre specifiche degne di nota includono una luminosità di picco fino a 1.000 nit, il supporto per il 100% dello spazio colore sRGB e fino al 110% della gamma DCI-P3.

Quando ripiegato in modalità smartphone, gli utenti si trovano di fronte a uno schermo secondario AMOLED da 5,49 pollici, 1.972 x 988 (402 ppi) relativamente piccolo ma utilizzabile da 60 Hz con Corning Gorilla Glass di sesta generazione.

Il telefono è alimentato dalla piattaforma mobile Snapdragon 888 di Qualcomm con un processore octacore da 2,84 GHz e GPU Adreno 600 supportata da un massimo di 12 GB di RAM e 512 GB di spazio di archiviazione UFS 3.1. Ci sono due moduli batteria per una capacità totale di 4.500 mAh e la promessa di operatività per tutto il giorno e supporto per la ricarica rapida da 33 W per una ricarica completa in appena 70 minuti, oltre a 15 W, compatibile con la ricarica senza fili Qi.

Sul retro è presente una fotocamera principale F1.8 da 50 MP basata sul sensore di immagine IMX766 di Sony, insieme a un grandangolo F2.2 da 16 MP e un teleobiettivo F2.4 da 13 MP con ottica 2x. Gli utenti possono girare filmati in 4K utilizzando l’array della fotocamera posteriore fino a 60 fotogrammi al secondo, è anche disponibile una modalità slow motion a 240 fps 1080p o una modalità 720p a 480 fps.

La cerniera Flexion può fungere anche da treppiede, in piedi in modalità a conchiglia simile a un laptop in modo che la fotocamera principale possa catturare filmati timelapse utilizzando una delle tre modalità previste dal software di gestione.

Il dispositivo è dotato di altre due fotocamere a forma di selfiecam da 32 MP, una all’esterno e l’altra all’interno, anche se nessuna delle due è nascosta sotto uno schermo. Tuttavia, gli utenti possono aspettarsi chat video di qualità decente, grazie alla risoluzione 1080p a 30 fps, e se si vuole aumentare ulteriormente la qualità, si può aprire lo schermo in modo che la fotocamera principale e lo schermo secondario possano unire le forze per selfie di maggior qualità.

A completare le specifiche principali, il nuovo Oppo dichiara uno spessore di 15,9 mm (0,6 pollici) e un peso di circa 275 g (9,7 once), due altoparlanti con supporto per il suono immersivo Dolby Atmos, 5G, Wi-Fi 6 e Bluetooth 5.2 con supporto codec aptX HD e LDAC per lo streaming ad alta risoluzione ed esegue la piattaforma ColorOS 12 basata su Android di Oppo.

Per il momento, lo smartphone pieghevole Find N sarà in vendita in Cina dal 23 dicembre, con un prezzo orientativo di circa 1.200 dollari USA, non è ancora chiaro però se verrà venduto anche sui restanti mercati.

Di Luca Tommolini

Giornalista tecnico per anni sulle principali riviste di Hi Fi ed Hi Fi Car, dal 2016 ho creato questo sito personale per parlare della tecnologia che mi piace e di qualche altro argomento...