Eeyo1 di Gogoro: una bici elettrica leggera progettata per la città


Grazie agli incentivi governativi, si pensa sempre più facilmente di acquistare una bicicletta con un motore a pedalata assistita. Oltre ai noti e blasonati nomi del mondo delle due ruote a pedali, ci sono molte altre opzioni, spesso provenienti da startup che lanciano i loro progetti nei circuiti di raccolta fondi conosciuti come “crowdfounding”. Marchi di bici tradizionali, tra cui Specialized, Trek e Cannondale, competono nello stesso mercato insieme a marchi più giovani, più orientati al design e alla tecnologia come VanMoof, Cowboy e Gocycle. Il mercato è troppo saturo? Gogoro non la pensa così. L’azienda taiwanese, nota per i suoi colorati scooter elettrici, ha presentato in questi giorni la sua prima e-bike. Si chiama Eeyo 1 e, ovviamente, fa parte di un nuovo marchio secondario Eeyo che verrà utilizzato per tutti i suoi futuri prodotti a pedale.

Gogoro afferma che i suoi progettisti hanno dato priorità all’agilità rispetto all’utilità. Questo è un modo elegante per dire che l’esperienza di guida è stata valutata come priorità rispetto alla possibilità di trasportare i tuoi figli in un seggiolino o le buste della spesa.

L’Eeyo 1, quindi, è un veicolo leggero progettato per lo spostamento veloce nella città. Il modello standard pesa solo 12 kg, è più leggero di tutte le e-bike più diffuse, tra cui ad esempio VanMoof S3 e Gocycle GXi. Non è comunque il più leggero mai creato – il colibrì pieghevole pesa solo 10,5 kg ad esempio, ma supera la stragrande maggioranza delle e-bike sul mercato e dovrebbe essere comparabile con tutti i tipi di utilizzo urbano e di “utilizzatori”!

“È progettata per far nascere la gioia di guidare”, ha dichiarato Horace Luke, CEO di Gogoro in una intervista rilasciata al blog on line Engadget. “Mentre altre e-bike cercano di risolvere le sfide utilitarie, quello che volevamo fare era portare il divertimento e l’eccitazione nella corsa. Ho dato al team una tesi molto semplice: ho detto, ‘dammi una bici che mi faccia sentire come se avessi di nuovo 18 anni’ ”.

Il peso può essere in parte attribuito al telaio in fibra di carbonio, che non ha un tubo sella convenzionale che collega la sella al movimento centrale. Il design a “telaio aperto” consente di infilare facilmente un braccio e trasportare la bici sulle spalle. La compagnia spera che questo piacerà alle persone che vivono ai piani superiori di un complesso di appartamenti o vorrebbero portare la bicicletta in una stazione della metropolitana.

Questo è importante perché non è possibile rimuovere la batteria (non facilmente, comunque). Gogoro ha inglobato tutti i componenti elettrici della bici, inclusi il motore da 250 W, la batteria da 123 Wh e tutti i sensori necessari per monitorare la velocità e lo sforzo, all’interno del mozzo posteriore. La cosiddetta Smartwheel è un sistema autonomo che può essere sviluppato e facilmente trasferito su future bici Eeyo. In teoria, dovrebbe significare che i clienti devono solo inviare la ruota posteriore, anziché l’intera bicicletta, se incontrano problemi elettrici per cui richiedere assistenza!

Secondo il team Gogoro, la Smartwheel è anche più efficiente della maggior parte delle e-bike che utilizzano un sistema Bosch affidabile e pronto all’uso tra i pedali. “La maggior parte dei sistemi mid-drive si trova a circa 50 nm (di coppia)”, ha spiegato un portavoce dell’azienda. “Se misuriamo la nostra forza, al motore, siamo equivalenti a 50 nm, anche se siamo solo un motore da 20 nm.”

La bici non ha un pulsante di accensione o un computer integrato nel tubo superiore o nel manubrio. Per usare Eeyo 1, quindi, devi scaricare un’apposita applicazione. Gogoro afferma che supporterà la prossimità Bluetooth, il che significa che la bici si sbloccherà automaticamente mentre ti avvicini e, al contrario, si armerà quando ti allontani. Quando Eeyo 1 è “bloccata”, il motore si disattiva diventando difficile sbloccarla per i ladri. Per controllare la velocità e la carica durante la guida, Gogoro offrirà una sorta di supporto in modo da poter collegare uno smartphone e fare riferimento all’app Eeyo per questo tipo di informazioni.

L’e-bike offrirà due modalità di guida, Sport ed Eco, che privilegiano rispettivamente potenza e autonomia. Indipendentemente da ciò, la massima velocità di Eeyo sarà limitata a 20 miglia orarie negli Stati Uniti e 25 kmh in Europa. Tuttavia, l’accelerazione della bici e il livello generale di assistenza aumenteranno in modalità Sport. La Eeyo 1, dovrebbe garantire circa 89 km di autonomia con una singola carica, a seconda della modalità di guida preferita, il numero di salite da affrontare ogni giorno e una serie di altri fattori come peso corporeo e cadenza di pedalata.

Non è la miglior prestazione mai vista, ma Gogoro ritiene che dovrebbe essere sufficiente per la maggior parte degli abitanti delle città. Per caricare la batteria, sarà necessario agganciare un connettore a ferro di cavallo alla ruota posteriore o inserire l’intera bici in un cavalletto opzionale.

La bici Eeyo 1, sarà disponibile nei colori Cloud Blue e Lobster Orange, per un listino stimato in $ 3,899. Gogoro realizzerà anche uno speciale modello 1S in Warm White che abbina il telaio ultraleggero con un reggisella in fibra di carbonio, manubrio e cerchioni. Questo modello speciale avrà un listino di $ 4.599, ma in cambio si otterrà una e-bike speciale dal peso di soli 12 kg. Entrambi i modelli sono senza dubbio costosi ma in un mercato dove si possono acquistare e-bike da 8/10/15 mila dollari, i prezzi non sono poi così sorprendenti.

“Certo, avremmo potuto realizzare una bici molto più economica, ma questo non era il nostro interesse”, ha detto Luke. “Volevamo creare qualcosa che fosse fuori dal mondo.”

Gli Eeyo 1 e 1 saranno disponibili negli Stati Uniti e a Taiwan da luglio, prima di essere venduti in Europa “questa estate”.

0

Potrebbe interessarti anche...

Comments are closed here.

La Nostra WebRadio Preferita

Media Partner

Media Partner

I nostri Amici

I nostri Amici

Aziende Hi Fi

Aziende Hi Fi

Seguiteci su

Siamo in qualche social, non tutti ma ci siamo...

OdS su Facebook

AGI – Agenzia Stampa

RSS Notizie italia

Archivio Articoli

Statistiche OdS

  • 89.302 visualizzazioni da quando siamo on line...

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 16 altri iscritti

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: