Phonocut, il tornio per vinile casalingo che consente a chiunque di realizzare un vinile da 10 pollici


Il Phonocut è un tornio in vinile analogico, il primo dispositivo consumer in grado di realizzare dischi personalizzati subito, in completa autonomia ed in casa con una spesa di circa $ 1.100!

Il dispositivo taglia dischi in vinile da 10 pollici, che possono contenere da 10 a 15 minuti di audio su ciascun lato. È un dispositivo connesso che grazie ad una apposita applicazione complementare aiuta con la formattazione e la disposizione dei brani per adattare meglio la propria musica ai due lati del disco. Ma al suo interno, Phonocut è stato progettato per un uso estremamente semplice ed alla portata di tutti. Tutto quello che l’utente deve fare è collegare un cavo audio e premere “registra”.

“Deve essere a prova di idiota”, afferma Florian “Doc” Kaps, un appassionato di vinile austriaco e cofondatore di Phonocut. “Anche io stesso dovrei essere in grado di tagliare i dischi.”

La macchina funziona in tempo reale. Mentre la musica suona, uno stilo di diamante incide l’onda sonora direttamente sulla superficie del vinile. Teoricamente, si può mettere qualsiasi audio nell’incisione, una playlist personalizzata, voci, suoni, rumori ambientali, insomma, qualunque cosa. Dopo mezz’ora di lavoro del Phonocut, otterrete un disco fisico pronto da piazzare sul giradischi.

Kaps, che da sempre affascinato per il modo in cui le tecnologie analogiche coinvolgono i sensi , ha inventato la macchina con i suoi partner commerciali.

“Il digitale ha un grosso problema, non è reale!”, afferma Kaps. “Puoi accedervi facilmente, ma puoi solo vederlo o puoi ascoltarlo. Non puoi mai leccarlo, non puoi annusarlo e non puoi toccarlo. Noi esseri umani abbiamo questi cinque sensi. E alla fine, abbiamo bisogno di tutti e cinque i sensi per innamorarci, sentirci felici, costruire fiducia”

La rinascita dei dischi in vinile negli ultimi dieci anni ha reso ancora una volta i frisbee sonori un mezzo di musica percorribile. La Third Man Records , etichetta di Jack White, ha tagliato per anni le esibizioni live in acetato . Altre piccole macchine da stampa stanno spuntando per alimentare la domanda di prodotti in vinile di artisti indipendenti. Ma se Phonocut è all’altezza delle grandi aspettative che si pone da solo, potrebbe inaugurare una nuova era dell’esperienza del vinile.

“Le persone adorano i dischi, ma non sanno nulla di come sono prodotti”, afferma Kaps. “Dobbiamo ispirarli a pensarci e ad aumentare la consapevolezza delle possibilità di ciò che possono farci.”

L’unità Phonocut stessa ha le dimensioni di un normale giradischi domestico. È alloggiato in una robusta scatola di metallo che misura circa un piede di larghezza per un piede e mezzo di lunghezza. Pesa circa 18 chili. (Stanno ancora sistemando tutti gli interni, quindi le specifiche potrebbero variare un po ‘prima del rilascio finale.) I meccanismi sono stati creati in collaborazione con un team di inventori e tecnici, tra cui l’appassionato di tornio svizzero Flo Kaufman e l’ingegnere del suono KamranV.

“Quando le persone registrano questi dischi, stanno realizzando il loro processo emotivo”, afferma KamranV. Possiamo paragonare la realizzazione di un disco personalizzato come un tempo era l’assemblaggio di un mixtape: “Era l’idea di crearlo e poi registrarlo in tempo reale e donarlo a qualcuno. È la stessa emozione che sogniamo che questa macchina porti agli altri”

Nel 2008, Kaps ha co-fondato l’ Impossible Project , uno sforzo in definitiva riuscito per rilanciare il film Polaroid dopo che l’eredità dell’azienda americana ha interrotto la sua produzione cinematografica. Lo stesso amore per la tecnologia analogica ha guidato la creazione di Phonocut. Per Kaps, c’è un innegabile appello a un prodotto fisico.

“Non è un progetto artistico”, afferma Kaps. “Vogliamo davvero cambiare il mondo dell’industria musicale e offrire una nuova opzione. Non sostituirà mai lo streaming o altro, ma ispirerà le persone a creare di nuovo veri e propri brani musicali tangibili”

Il Phonocut è disponibile per il preordine già oggi, anche se ci vorrà ancora del tempo prima che venga prodotto industrialmente. La compagnia afferma che prevede di spedire la prima unità di produzione nel dicembre 2020. Potrebbe essere necessario aspettare anche di più dopo la fine della campagna di raccolta fondi, ma Kaps non è preoccupato.

“Anche in un mondo digitale, questo non ha perso la magia”, dice Kaps. “Quando metti un disco sul giradischi e senti il rumore – kshht – e poi improvvisamente ti immergi in questo bellissimo suono di un disco.”

https://phonocut.com/

0

Potrebbe interessarti anche...

Comments are closed here.

La Nostra WebRadio Preferita

Media Partner

Media Partner

I nostri Amici

I nostri Amici

Aziende Hi Fi

Aziende Hi Fi

Seguiteci su

Siamo in qualche social, non tutti ma ci siamo...

OdS su Facebook

RSS Notizie italia

Archivio Articoli

Statistiche OdS

  • 45.403 visualizzazioni da quando siamo on line...

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 6 altri iscritti