Musica di Como Audio: un viaggio nel tempo con eleganza


Per quanto la musica digitale abbia completamente soppiantato ogni tipo di supporto fisico, esistono ancora vaste collezioni di CD che tanti appassionati costudiscono gelosamente e amano ascoltare. Però, i dispositivi in commercio dotati di lettore CD e in grado di riprodurre anche tutte le sorgenti immateriali, come Spotify e Tidal, sono sempre meno.

In questa élite di prodotti si inserisce Musica, il dispositivo smart audio firmato Como Audio, un nome italiano per un prodotto partorito dal geniale Tom DeVesto, già padre di Tivoli Audio e che si è ispirato per il nome al Lago di Como, a ricordare le sue origini italiane.

L’obiettivo di Tom DeVesto, con Musica, è stato quello di facilitare l’accesso a tutti i contenuti musicali materiali e immateriali, attraverso un dispositivo in grado di riprodurre un vero suono ad alta fedeltà con un design compatto ed estremamente elegante. Ma i prodotti Como Audio sono anche altro, essendo capaci di poter diffondere facilmente la musica in tutta la casa con la semplice pressione di un pulsante: un vero sistema multi-room (fino a 5 ambienti separati), performante e facile da configurare.

Estrema modernità tecnologica unita alla tradizione nel design, con forme squadrate e legno come rifinitura dominante (ma sono disponibili anche i laccati bianco e nero). Così nel disegno di Musica spiccano gli altoparlanti, una coppia di tweeter a cupola da 19mm e due midwoofer a lunga corsa da 7,6 cm, celati da una bella griglia nera metallica e contenuti in un box in MDF da ben 12mm di spessore. L’elettronica è aggiornatissima, con un CD Slot-In, e dotata di una sezione network estremamente avanzata. Quindi compatibilità con Spotify Connect, Amazon Echo Dot e Google Cast, Tidal, Deezer, Napster e infine Amazon Music. Radio web, DLNA con wi-fi dual band, ma non mancano DAB+, FM, Bluetooth con aptX (abbinamento NFC) e riproduzione di file musicali dall’MP3 al FLAC. Ovviamente il bel display TFT da 2,8” a colori oltre alle funzioni correnti può anche visualizzare l’ora e fungere da sveglia. Sul pannello anteriore sono poi presenti 8 tasti personalizzabili in modo da poter facilmente richiamare stazioni o funzioni. Molto buono il parco connessioni, con due ingressi analogici, un USB (anche per ricarica) e un digitale ottico oltre a due uscite, 1 cuffia e 1 linea. Potente l’amplificatore interno da 30WX2 che anche grazie alla configurazione bass-reflex del mid-woofer permette delle performance sulle basse frequenze davvero ragguardevoli per un prodotto di questo tipo. Per il controllo è in dotazione un telecomando e una App (iOS e Android) con la quale poter scegliere le sorgenti, cercare le stazioni radio e gestire un efficace equalizzatore.

Sono disponibili 4 finiture: noce naturale (walnut), noce chiaro (hickory) e bianco o nero laccato.

Il prezzo al pubblico è di 699 nelle finiture lignee e 749 in quelle laccate nero o bianco.

Distribuito in Italia da Audiogamma S.p.A.

0

Potrebbe interessarti anche...

Comments are closed here.

La Nostra WebRadio Preferita

Media Partner

Media Partner

I nostri Amici

I nostri Amici

Aziende Hi Fi

Aziende Hi Fi

Seguiteci su

Siamo in qualche social, non tutti ma ci siamo...

OdS su Facebook

AGI – Agenzia Stampa

RSS Notizie italia

  • Spotify Wrapper 2020: ecco gli artisti e gli album più ascoltati in Italia (e c’è una sorpresa) 2 Dicembre 2020
    Tha Supreme è l’artista italiano più ascoltato su Spotify nel 2020, Laura Pausini è la prima artista italiana a superare un miliardo di stream mentre l'artista donna più ascoltata nel 2020 è Elodie. "Mediterranea" di Irama è la canzone più ascoltata. Exploit della scena rap napoletana con Geolier, Shablo e Rocco Hunt. A livello mondiale con più di 8.3 […]
    Andrea Conti
  • Strage di Bologna, siamo alla vigilia di un nuovo e promettente capitolo giudiziario 2 Dicembre 2020
    Non tutti i depistaggi sono uguali. Alcuni riescono bene, altri falliscono completamente, oppure svolgono solo in parte il loro sporco lavoro. Quelli architettati per la strage alla Stazione di Bologna, anche se apparentemente non sono serviti allo scopo di confondere gli investigatori – visto che gli esecutori materiali sono stati individuati – hanno funzionato abbastanza […]
    Stefania Limiti

Archivio Articoli

Statistiche OdS

  • 100.827 visualizzazioni da quando siamo on line...

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 20 altri iscritti