Audi svela la supercar elettrica e-tron PB18


La casa automobilistica ha mostrato il concept di un veicolo elettrico ai giornalisti riuniti al circuito Laguna Seca di Monterey, in California.

La PB18 e-tron segue un altro concept elettrico, l’Audi Aicon, che ha debuttato nel 2017. Mentre il modello di ispirazione è stato progettato come un veicolo di lusso a lunga percorrenza e completamente automatizzato, la PB18 e -tron dovrebbe essere una macchina da sfruttare principalmente in pista.

“Vogliamo offrire al guidatore un’esperienza altrimenti disponibile solo in una macchina da corsa come l’Audi R18, ecco perché abbiamo sviluppato gli interni attorno alla posizione ideale del guidatore nel centro”, ha dichiarato Gael Buzyn, che è a capo dell’Audi Design Loft a Malibu, in California, dove è stata sviluppata l’auto. “Ma il nostro obiettivo era anche quello di conferire alla PB18 e-tron un alto grado di usabilità quotidiana, non solo per il guidatore, ma anche per un potenziale passeggero.”

È in gran parte un esercizio di design, destinato a precedere il debutto di qualcosa di molto più pratico nell’Audi e-tron SUV, il primo veicolo puramente elettrico pronto per la produzione di serie. Il veicolo debutterà il prossimo mese a San Francisco e si confronterà direttamente con l’eccellente I Pace di Jaguar e il modello X di Tesla.

Nel frattempo, il futuristico PB 18 e-tron produrrà un sacco di hype. È ampia e piatta, testata nelle gallerie del vento ad alta intensità per emulare le condizioni della gara di resistenza di Le Mans. Ha finestrini laterali che si inclinano verso l’interno e archi estremamente estesi su ruote da 22 pollici e freni in carbonio da 19 pollici.

È pensato per essere guidato principalmente in pista, ma può essere utilizzabile in strada.

Il posto di guida e il pozzetto sono mobili, integrati in un guscio monoscocca interno che può essere fatto scivolare lateralmente. Quando guidato da solo, la monoscocca può essere posizionata al centro dell’auto, il luogo perfetto per la pista. In caso contrario, il sedile del conducente scivola per fare spazio a un passeggero.

Attraverso la parte posteriore, una fascia rossa piatta di luci si estende su tutta la larghezza della vettura per sottolineare l’orientamento orizzontale del corpo. Un’uscita dell’aria del diffusore posteriore è stata sollevata in alto ma può essere spostata verso il basso meccanicamente per aumentare la deportanza. Lo spoiler posteriore può essere esteso verso l’esterno per lo stesso scopo.

La PB 18 e-tron serve anche come anteprima per una nuova supercar elettrica che Audi potrebbe realizzare come nuovo modello della linea R8 sia come sostituto della famiglia R8 che sta invecchiando.

Sotto il cofano e il corpo, ha tre potenti motori elettrici: uno anteriore e due posteriori. Questi ultimi due forniscono una potenza fino a 150 kW all’asse anteriore e 450 kW al posteriore, con una potenza massima di 500 kW e, con il boosting, il conducente può accedere temporaneamente fino a 570 kW. Audi dice che da 0 a 100 kmh (62,1 mph) impiegherà poco più di 2 secondi.

L’autonomia totale a pieno carico è di 310 miglia circa; la carica completa su un caricabatterie da 800 volt richiede 15 minuti. Oggi è l’auto significativamente più veloce delle auto elettriche attualmente in circolazione.

Ma, trattenete il fiato, perché i dirigenti di Audi non hanno confermato che potrà entrere in produzione in qualsiasi momento!

Fonte © 2018 Bloomberg LP

0

Potrebbe interessarti anche...

Comments are closed here.

La Nostra WebRadio Preferita

Media Partner

Media Partner

I nostri Amici

I nostri Amici

Aziende Hi Fi

Aziende Hi Fi

Seguiteci su

Siamo in qualche social, non tutti ma ci siamo...

OdS su Facebook

AGI – Agenzia Stampa

RSS Notizie italia

Archivio Articoli

Statistiche OdS

  • 100.908 visualizzazioni da quando siamo on line...

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 20 altri iscritti