Le novità Blackmagic Design dalla fiera IBC 2017


In occasione della fiera IBC, ecco le ultime novità Blackmagic Design. Quest’anno arriva Ultimatte 12, la prima versione del prodotto dopo la sua acquisizione l’anno scorso, DaVinci Resolve 14, l’aggiornamento più importante dal suo lancio, e Fusion 9 con strumenti di realtà virtuale.

Ultimatte 12

Ultimatte 12 è un processore per compositing in tempo reale di qualità broadcast, ideale per contenuti di realtà aumentata, set virtuali, e non solo. Ultimatte 12 è ora disponibile a $9.995 dai rivenditori Blackmagic Design in tutto il mondo.

Il nuovissimo Ultimatte 12 non è un semplice keyer, ma un processore avanzato per compositing in tempo reale, sviluppato per la grafica broadcast di prossima generazione. Offre innovativi algoritmi e scienza del colore, per una elaborazione dei contorni, una separazione del colore, e una fedeltà cromatica sorprendenti, oltre a una correzione della contaminazione impeccabile.

Il design 12G-SDI avanzato di Ultimatte consente di lavorare in HD oggi e di passare all’Ultra HD in qualsiasi momento. L’elaborazione sub-pixel garantisce una qualità delle immagini senza precedenti sia in HD che in Ultra HD. Inoltre è compatibile con la strumentazione SD, HD, e Ultra HD, consentendo agli utenti di sfruttare le telecamere che possiedono già.

Ultimatte 12 dà vita a nuova generazione di trasmissioni in diretta con grafica broadcast di qualità cinematografica in tempo reale, per il meteo, lo sport, i notiziari, e i programmi d’intrattenimento. È perfetto sui set delle produzioni televisive e cinematografiche perché mostra alla troupe e al cast l’anteprima del set virtuale mentre si girano le scene su greenscreen.

Il prezzo conveniente di Ultimatte 12 consente di arricchire il valore della produzione, aggiungendone uno per telecamera. Infatti ogni telecamera legge lo sfondo in modo diverso, e nelle produzioni multicamera in diretta è difficile ottenere composizioni di qualità perché luci e angolazioni sono diverse.

Ultimatte 12 risolve questo problema perché basta aggiungerne uno per telecamera, ottimizzando la qualità del compositing di ciascuna. L’alta prestazione delle sue funzioni avanzate e la flessibilità di disporre di un keyer per telecamera trasformano notiziari, meteo, sport, e studi virtuali in ambienti perfettamente realistici.

Ultimatte 12 integra nuovi strumenti per produrre contenuti di realtà aumentata, una tecnica sempre più popolare nel broadcast. Per esempio in Tv spesso si vede la presentatrice in studio interagire in diretta con gli elementi colorati semitrasparenti generati al computer, come tabelle e grafici. Ma comporre e inserire questo tipo di grafica è impossibile con i keyer tradizionali, perché quando sottraggono il verde o il blu dalla semitrasparenza colorata vanno ad alterare il colore originale, risultando in immagini amatoriali.

Invece Ultimatte 12 offre prestazioni di compositing evolute, inserendo i soggetti colorati sull’immagine di sfondo in modo del tutto verosimile, e mantenendone la semitrasparenza. I colori appaiono intatti anche se la presentatrice vi cammina intorno, per immagini dal look perfettamente realistico.

https://www.blackmagicdesign.com/it/products/ultimatte

DaVinci Resolve 14 ora disponibile

La versione definitiva di DaVinci Resolve 14, il software di montaggio, correzione colore, e audio digitale professionale, è ora scaricabile dal sito di Blackmagic Design. La versione beta ha riscosso un grande successo, e grazie al prezioso feedback degli utenti, abbiamo potuto ritoccare e potenziare il software prima del lancio ufficiale.

Oltre ad offrire una performance 10 volte superiore, DaVinci Resolve 14 introduce una nuovissima suite di post produzione audio firmata Fairlight, e strumenti di collaborazione che permettono a più utenti di editare, correggere il colore, e mixare l’audio dello stesso progetto da diverse postazioni in tempo reale. Inoltre DaVinci Resolve 14 vanta centinaia di nuove funzioni per gli editor e le coloriste, inclusi 20 effetti evoluti tra cui riconoscimento facciale automatico e tracking, per regolare con facilità la tonalità e la luminosità del viso.

Tra i rivoluzionari strumenti collaborativi ci sono la funzione di blocco delle cartelle bin, delle clip, e della cronologia, una chat offline, un database condiviso, e una finestra di confronto timeline, per vedere e accorpare i cambiamenti a colpo d’occhio.

Gli utenti DaVinci Resolve esistenti posso passare alla versione 14 gratuitamente. Esistono due versioni: DaVinci Resolve 14, disponibile per il download gratuito sul sito di Blackmagic Design, e DaVinci Resolve 14 Studio a pagamento.

Con un prezzo inferiore a qualsiasi abbonamento annuale al cloud, la versione a pagamento DaVinci Resolve 14 Studio è disponibile a $299. Dà accesso ai nuovi strumenti di collaborazione multiutente, più di 20 filtri Resolve FX, per esempio di valorizzazione del viso, compatibilità con i contenuti 4K a 120 fps, 3D stereoscopico, effetti del mosso e della foschia, grana della pellicola, riduzione del rumore, e molto altro.

DaVinci Resolve 14 Studio include un codice di attivazione del software, che consente agli utenti di attivare la propria licenza DaVinci Resolve Studio su un laptop e su un computer contemporaneamente. DaVinci Resolve Studio è disponibile anche con una chiavetta USB, ideale per gli utenti che vogliono spostarsi da un sistema all’altro in un attimo, o non hanno accesso a internet per attivare la licenza, spesso per ragioni di sicurezza.

Passare da Final Cut Pro 7 a DaVinci Resolve 14

Final Cut Pro 7 non è più compatibile con il nuovo sistema operativo Mac OS High Sierra. DaVinci Resolve 14 è ideale per gli utenti Final Cut Pro 7 in cerca di un nuovo software, e richiede solo qualche minuto.

DaVinci Resolve 14 importa le timeline da Final Cut Pro 7, offre gli stessi tasti di scelta rapida, e i familiari controlli per editing e taglio. In più, include strumenti di correzione colore e post audio nettamente superiori. Passare da Final Cut Pro 7 a DaVinci Resolve 14 è facile e veloce. Guarda il video:

https://www.blackmagicdesign.com/it/dvres/vid/switching-from-fcp7

Il download gratuito di DaVinci Resolve 14 è disponibile alla pagina https://www.blackmagicdesign.com/it/products/davinciresolve

Nuovo Fusion 9 con strumenti per VR

Al SIGGRAPH 2017 è stato presentato Fusion 9, la nuova prestigiosa versione del software di effetti visivi, compositing, 3D, e grafica di animazione.

Sviluppato per la massima compatibilità con i flussi di lavoro VR di ultima generazione, offre tecnologia per intarsi avanzata, planar e camera tracking, e molto altro.

Vanta uno spazio di lavoro a 360º per la realtà virtuale, e un innovativo viewer panoramico compatibile con i popolari visori VR, come Oculus Rift e HTC Vive. Grazie all’accelerazione GPU di Fusion, è possibile interagire in tempo reale con i vari elementi di realtà virtuale mentre si indossa un visore VR. Supporta la realtà virtuale stereoscopica, e l’innovativa Spherical Camera renderizza l’intera scena a 360° in un singolo passaggio.

La nuova funzione di planar tracking di Fusion 9 calcola i piani di movimento per integrare accuratamente gli elementi agli oggetti in moto nella scena. Per esempio, sostituisce cartelli e altri oggetti piatti in movimento, e permette di applicare i dati di planar tracking anche alle forme di rotoscopio, aggirando interventi manuali su movimento, prospettiva, posizione, dimensione, e rotazione ogni volta che l’immagine cambia.

Interamente nuovo in Fusion 9 è anche il camera tracker, che analizza il movimento della camera nella scena e ne ricostruisce il percorso esatto nello spazio 3D, ideale per l’utilizzo con le camere predefinite di Fusion. Così facendo gli utenti possono comporre gli elementi mantenendo intatti movimento e prospettiva, mentre Fusion analizza automaticamente la sequenza, e rileva la lunghezza focale e la distorsione dell’obiettivo.

Per quanto riguarda gli intarsi, Fusion arricchisce il suo kit di strumenti con una nuova chiave Delta ad altissima prestazione. La chiave Delta si accompagna a un set completo di controlli per matte, che garantiscono risultati perfetti e ricchi di dettagli. È disponibile anche uno strumento evoluto per sfondi, che corregge le variazioni di colore su bluescreen e greenscreen per intarsiare i filmati dal vivo con estrema facilità.

Gli utenti esistenti di Fusion possono scaricare la versione 9 gratuitamente dal sito di Blackmagic Design. La versione a pagamento Fusion 9 Studio è ora disponibile a soli $299, invece di $995.

Fusion 9 Studio aggiunge strumenti di analisi a flusso ottico, 3D stereoscopico, revisione della velocità e stabilizzazione, compatibilità con i plug-in OpenFX di terzi, e rendering illimitato in rete. Inoltre elimina i costi di licenza per ogni postazione di rendering, a vantaggio dei grandi studi che lavorano a effetti visivi sofisticati e di alta qualità. Basta acquistare e installare Fusion 9 Studio su un numero illimitato di workstation, senza costi aggiuntivi o abbonamenti.

Con un prezzo così competitivo, gli utenti potranno facilmente implementare Fusion Studio nelle proprie suite per arricchire i progetti con chiavi, pittura, compositing, tracking, grafica di animazione, titoli, e altro ancora.

https://www.blackmagicdesign.com/it/products/fusion

0

Potrebbe interessarti anche...

Comments are closed here.

La Nostra WebRadio Preferita

Media Partner

Media Partner

I nostri Amici

I nostri Amici

Aziende Hi Fi

Aziende Hi Fi

Seguiteci su

Siamo in qualche social, non tutti ma ci siamo...

OdS su Facebook

AGI – Agenzia Stampa

RSS Notizie italia

  • Spotify Wrapper 2020: ecco gli artisti e gli album più ascoltati in Italia (e c’è una sorpresa) 2 Dicembre 2020
    Tha Supreme è l’artista italiano più ascoltato su Spotify nel 2020, Laura Pausini è la prima artista italiana a superare un miliardo di stream mentre l'artista donna più ascoltata nel 2020 è Elodie. "Mediterranea" di Irama è la canzone più ascoltata. Exploit della scena rap napoletana con Geolier, Shablo e Rocco Hunt. A livello mondiale con più di 8.3 […]
    Andrea Conti
  • Strage di Bologna, siamo alla vigilia di un nuovo e promettente capitolo giudiziario 2 Dicembre 2020
    Non tutti i depistaggi sono uguali. Alcuni riescono bene, altri falliscono completamente, oppure svolgono solo in parte il loro sporco lavoro. Quelli architettati per la strage alla Stazione di Bologna, anche se apparentemente non sono serviti allo scopo di confondere gli investigatori – visto che gli esecutori materiali sono stati individuati – hanno funzionato abbastanza […]
    Stefania Limiti

Archivio Articoli

Statistiche OdS

  • 100.807 visualizzazioni da quando siamo on line...

Iscriviti al blog tramite email

Inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Unisciti a 20 altri iscritti